L'Ospedale ritrova il suo Regolamento

Una donazione riporta "a casa" il Codice del 1783

Ultimo aggiornamento:07/06/2016 15:50:06

Grazie ad Ecv Group torna tra le mura di Santa Maria Nuova il primo Regolamento dell'Arcispedale.

Approvato con decreto granducale il 17 novembre 1783, questo Codice rappresenta una pietra miliare per la storia della sanità fiorentina, in quanto fu il primo regolamento ospedaliero introdotto ufficialmente in tutta la Toscana.

Predisposto dal Commissario Marco Girolami Covoni, il testo faceva parte della grande opera di riforma e rinnovazione perpetuata nel Settecento dal Granduca Pietro Leopoldo. In esso venivano per la prima volta tradotte in norma tutte le prassi, i processi e le azioni che avevano caratterizzato nell'ultimo secolo la vita ospedaliera di Santa Maria Nuova.

Ma il Regolamento attirò su di sé un diffuso interesse che andava ben al di là dei limiti del Granducato.

Infatti, oltre ad essere un'importantissima testimonianza dell’organizzazione assistenziale dell’epoca, il testo affrontava per la prima volta questioni di notevole rilevanza: dalla professionalizzazione dei saperi medici e medico-sanitari alla ridefinizione degli ambiti di competenza, tra Chiesa e Granducato, per la gestione dei luoghi pii.

Il Regolamento resterà in vigore per sei anni, per poi essere ampliato nel 1789, dopo tutta una serie di annessioni di cui l'Ospedale fu oggetto, tra cui, la più importante, fu l'accorpamento dello Spedale di S. Bonifazio per la cura delle malattie mentali e cutanee.

TAG
donazione
Firenze
Fondazione
Ospedale
regolamento
sostegno
Correlazioni